Roberto Bondioli

//Roberto Bondioli

Roberto Bondioli

Roberto Bondioli nato il 20 maggio 1952 a Roteglia di Castellarano (RE), ha fatto teologia alla Facoltà teologica di Reggio Emilia e alla FTER (facoltà teologica dell’Emilia Romagna a Bologna sostenendo gli esami per la licenza in Teologia dell’Evangelizzazzione.

Ha svolto e svolge la sua attività di sacerdote in diverse parrocchie della Diocesi di Reggio Emilia  Guastalla: Braida e Consolata di Sassuolo (MO), Cerredolo e Massa di Toano, Bagno di Reggio Emilia e attualmente nelle parrocchie del comune di  Castellarano(RE).

La sua attività si svolge in ambito formativo ed  educativo oltre che pastorale e liturgico. Inoltre ha  insegnato, in un corso di formazione teologica per laici, teologia biblica e introduzione alla fede. In un libro sul ballo ha sviluppato una riflessione sulla “danza” nella bibbia e nella liturgia attuale. Ha anche la passione della poesia. Esistono due piccole pubblicazioni “Uno sguardo oltre l’Infinito” e “Una speranza che non delude” pubblicati in proprio.

Ha collaborato con Carmen Togni a una ricerca per conoscere i retroscena del “caso Moro”. Sta sviluppando una ricerca sulla non violenza in un autore, Lanza del Vasto, discepolo di Gandhi e fondatore di una Comunità non violenta che ha sede in Francia vicino a Marsiglia. Il mondo e le singole persone o sapranno adottare dei metodi non violenti o semplicemente correranno il rischio di non essere più. Sta operando perché questo rischio venga superato. Nei secoli passati quando la Chiesa proponeva “una guerra giusta” veniva ascoltata. Si impegno per dare il suo contributo perché la Chiesa venga seguita maggiormente ora che parla di Pace e di Non Violenza rifacendosi all’invito di Gesù di “amare anche i nemici”.

2017-10-22T12:06:12+00:00