Ali bruciate nasce dalla necessità di dare un volto e un nome al lavoro poetico condotto in questi anni. Ogni poesia, ogni verso, ogni parola racconta qualcosa: un’emozione, un’immagine, una sensazione. Invito chi mi legge a lasciar correre le parole una dopo l’altra, ma al contempo gustarne ogni particolarità. Leggete e osservate: le qualità delle parole, il senso, ciò che non si legge nell’inchiostro del foglio ma negli spazi vuoti, e fate caso a quelle piccolezze che di solito non notate, che di solito non considerate importanti.