Carmen Togni

//Carmen Togni

Carmen Togni

Carmen Togni è nata a Castellarano di Reggio Emilia e risiede a Casalgrande togni-foto-240x300(RE). Da sempre si è dedicata alla scrittura di poesia e prosa. Ha pubblicato nel 1988 presso la Book Editore di Bologna la raccolta di poesie ESSENZA DI VITA. Nel 1990 I RADI UCCELLI DELLA FELICITA’, presso Wilmy Montanari editore di Casalgrande. Nel 1994 con il contributo del comune di residenza, la raccolta “BOLOGNA DIECI PIU’ UNO” dedicata alla strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980. Nel 1995 la seconda edizione di “BOLOGNA DIECI PIU’ UNO” e nel 2007 la terza edizione.Una parte dei versi di questa pubblicazione sono stati inseriti da Ennio Morricone in un’opera che il grande compositore ha dedicato alla strage del 2.8.80. Nel giugno del 1998, Carmen ha pubblicato “…PICCOLO CHARLOT CHE SE NE VA”, dedicata a Massimo Troisi, contiene una poesia ispirata al film il “Il postino” che ha vinto un premio in Ungheria per la poesia italiana. Presentato per la prima volta in Ungheria, da dove è nata l’ispirazione per il quinto libro, “CIAO DUNAKESZI VOCE DEL MIO SILENZIO”, là pubblicato e presentato nel novembre del 2001. Questa silloge di poesie tradotta in ungherese dal poeta Ferenc Parcz di Budapest, ha avuto la presentazione della poetessa milanese Alda Merini e ha inoltre ispirato la pittrice Eva Farkas per una serie di dipinti inseriti nella raccolta.

Poesie di Carmen Togni, sono state inserite nei cataloghi di presentazione di alcuni pittori locali, le opere dei quali sono una delle sue importanti fonti d’ispirazione.

Carmen ha partecipato a numerosi premi letterari, dove si è sempre classificata ai primi posti, in special modo a Patti di Messina, dopo i successi ottenuti nella sua città e anche in alcune città della toscana e della Liguria. Merita di essere menzionato il “PREMIO ARETUSA TERZO MILLENIO” del 2006, che le ha assegnato la medaglia d’oro per la poesia “Le madri”, dedicata alle madri dei ragazzi morti in vari incidenti stradali. Il premio è stato ricevuto a Siracusa, un’altra città siciliana che ha apprezzato la poesia di Carmen dopo i premi avuti a Messina, dove ha partecipato all’assegnazione della Laurea Honoris Causa ad Alda Merini, poetessa per la quale ella insieme ad un altro poeta e scrittore siciliano, Giuseppe La Delfa, ha promosso una raccolta di firme per la proposta al Nobel della poetessa milanese già candidata nel 1996 dall’Accademie Française e nel 2001 dal Pen Club di Milano.

Vanno citati due riconoscimenti avuti in Sicilia dall’Associazione Teatro-cultura Beniamino Joppolo di Patti di Messina, dove è risultata prima classificata nella sezione “Poesie religiose” e nella sezione “Omaggi poetici”, della tredicesima edizione “Poesie in Piazza”, con le seguenti poesie: Sotto la croce dell’ultimo Cristo e Il tuo volto; poesie ispirate dalla poetessa milanese recentemente scomparsa, la Regina delle Rose, come Carmen amava definire Alda Merini, frequentata per ben 13 anni, della quale conserva preziosi documenti fotografici, tra questi, della Laurea Honoris Causa di Messina e, dell’ultimo avvenimento pubblico importante, il Festival della Letteratura di Mantova del 2008, durante il quale Carmen ha incontrato Alda per l’ultima volta.

Dall’editore NICOLA CALABRIA di Patti di Messina, nel 2007 abbiamo: “RACCOGLIENDO GIUNCHIGLIE FRA LE SPINE”.
“ …E DAL SILENZIO”, della Editrice Montedit 2009, è una rievocazione in prosa dei fatti sulla Strage di Bologna del 1980. Del racconto è stata scritta da Carmen la sceneggiatura per un monologo teatrale.

Nell’aprile del 2010 pubblica IL SOGNO DI ALDA con le Edizioni Del Poggio dopo aver vinto il premio Emozioni in Bianco e Nero del 2009 con la poesia. CANTO ULTIMO PER ALDA MERINI.

Abbiamo L’UOMO DAI CALZONCINI BIANCHI nel 2010, è un breve romanzo dell’età giovanile e MEDITAZIONE, una raccolta di poesie.
SULLE TRACCE DEL BATTAGLIERO del 2011 illustra un viaggio nel mondo delle balere, durante il quale si incontra un mondo sconosciuto ai più e umanamente molto ricco di emozioni.

Nel 2012 ha partecipato al dvd PICCOLA SUITE PER FISARMONICA, ARPA E POESIA, dove l’attrice Ivana Monti interpreta le sue poesie commentate musicalmente dal maestro fisarmonicista di fama internazionale Paolo Gandolfi, all’arpa Gilda Gianolio, regia di Nicola Nannavecchia.

Del 2012 abbiamo il racconto L’ALTRA FACCIA DELLA LUNA ispirata alle stragi del sabato sera, quindi le raccolte di poesie: UN MODO DI ESSERE PADRE, ispirata al libro ZIGULI’ di Massimiliano Verga e CERCARE LA VITA SPIGOLANDO, nella prima e seconda edizione. Per chiudere, in ottobre, con il romanzo UNA DONNA, LA SUA STORIA che si occupa di riflettere sullo scottante problema dell’interruzione di gravidanza.

Nel gennaio 2013 abbiamo la terza edizione di SULLE TRACCE DEL BATTAGLIERO…

2017-10-22T08:51:14+00:00

Scrivi un commento